Autore: limavitalia

Del Dr. Carlo Bonaventi

Le cause più frequenti di mortalità e morbilità dopo un’emorragia subaracnoidea conseguente a rottura di un aneurisma cerebrale sono costituite dal risanguinamento e dalla ischemia cerebrale ritardata, dovuta a vasospasmo (Drake C.G., 1981).
Globalmente, la prognosi dei pazienti affetti da emorragia subaracnoidea è grave, e gli studi epidemiologici riportano una mortalità del 50-60% ed una morbilità del 20-30% (Salomon R.A., Fink M.E.. 1987).

Del Dr. Anne Claire Reig Gourlot

Credo di poter affermare senza ombra di dubbio che sono sempre più numerosi gli scienziati dediti alla ricerca che stanno prendendo coscienza dei vantaggi dei metodi sostitutivi; vantaggi collegati ai costi, al tempo e al risparmio di sofferenze spesso inutili. Esporrò qui di seguito e in modo conciso i metodi alternativi di cui disponiamo al momento. Si tratta sostanzialmente dei metodi seguenti: